Si è concluso il 03-04 Febbraio u.s. il terzo modulo formativo “Gestione Intra-Ospedaliera di una Maxi-emergenza traumatica” riservato ai sanitari della ASL 03 di Nuoro. Il percorso, fortemente voluto dalla Direzione Generale della ASL e da quella dell’Ospedale San Francesco di Nuoro, tramite il suo Ufficio Formazione, è il risultato della grande determinazione del Direttore del Pronto Soccorso, Dottor Stefano Sau e del prezioso supporto dello staff del Centro di Formazione Avanzata AILUN di Nuoro e del suo gruppo di formatori di Simulazione Medica SIMANNU. Il Dottor Sau aveva partecipato al Corso Pilota DiMFIT tenutosi a Roma nel Dicembre 2015 in occasione del Congresso Nazionale FIMEUC ed aveva immediatamente attivato le procedure per importarlo a Nuoro. La sua richiesta esplicita era stata però di limitare la proposta al solo segmento intra-ospedaliero della gestione sanitaria di una maxi-emergenza e di creare un format “training for trainers” dedicato alla preparazione di formatori che potessero poi avviare in autonomia un percorso interno alla Azienda di partecipazione del PEMAF (Piano di Emergenza per il Massiccio Afflusso di Feriti) e formazione del personale. Il gruppo istruttori DiMFIT del San Raffaele di Milano, quindi, in collaborazione con il personale del San Francesco e lo staff AILUN, si è messo all’opera per affrontare questa nuova sfida. Il format base di un giorno e mezzo della proposta DiMFIT sperimentato a Milano in occasione del Congresso Nazionale della Società Italiana di Chirurgia d’Urgenza e del Trauma (SICUT) ed implementato poi per i Corsi per l’Ospedale Policlinico di Milano e per l’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera, è stato arricchito da elementi di andragogia e Crisis Resource Management (CRM) messi a disposizione dal gruppo di formatori SIMANNU. La nuova proposta è stata sperimentata con 3 moduli residenziali tenutisi presso il Centro di Simulazione AILUN il 24-25, 26-27 Novembre e 03-04 Febbraio ed ha coinvolto 16 partecipanti tra medici ed infermieri di area critica e di direzione. “Sono estremamente soddisfatto dell’ottimo risultato raggiunto a Nuoro”, dice il coordinatore del gruppo di formatori DiMFIT dell’Ospedale San Raffaele Roberto Faccincani, “documentato dal rilievo dato all‘evento dai media locali e nazionali e dal plauso della Presidente FIMEUC Giovanna Esposito, del Presidente SICUT Stefano Miniello e dell’Assessore alla Sanità della Regione Sardegna Luigi Arru. La ASL 3 di Nuoro può partire con un piano formativo aziendale sul PEMAF contando su un eccellente gruppo di istruttori formato secondo gli standard FIMEUC. L’obiettivo FIMEUC di uniformare il linguaggio in tema di maxi-emergenze si espande a macchia d’olio, grazie ad una proposta formativa sempre più consolidata e condivisa. La proposta DiMFIT si arricchisce di un modello “training for trainers” di indubbio interesse. Grazie al San Francesco e a SIMANNU, che ci hanno costretti a lavorare su un percorso di formazione di formatori, complesso ma estremamente importante per la propagazione del messaggio e la sostenibilità dell’azione formativa. Mi aspetto che Nuoro diventi la testa di ponte di FIMEUC in Sardegna, e che il San Francesco e SIMANNU riescano a coinvolgere in futuro gli altri attori della risposta alle maxi-emergenze – emergenza sanitaria territoriale, Vigili del Fuoco, Forze di Polizia, Forze Armate - per far volare alto il messaggio FIMEUC della necessità di una gestione integrata di questi eventi così come di una formazione condivisa.

Condividi: