Assumere? Stabilizzare più medici aprendo i concorsi a chi ha lavorato senza avere la specialità? Investire con Inail su nuove strutture per "drenare" i troppi accessi? O utilizzare anche medici di medicina generale o continuità assistenziale? Le soluzioni proposte dal ministro della Salute Giulia Grillo per rendere "più europei" i nostri pronti soccorso, andati in tilt pure quest'estate, sembrano tante. Qualche Tg lega il boom di accessi estivo ai molti medici di famiglia in vacanza ma gli interessati replicano: "Alle solite, nessuno parla dei sostituti e degli studi regolarmente aperti". È anche vero che in questo momento i "sostituti" ci sono pure nei Ps, e rischiano di restarci anche quando farà freddo. E chi ci lavora chiede una sola cosa: più contratti di medici d'emergenza. 

 

Scarica l'allegato per continuare la lettura dell'articolo.


Allegato  ( 20180903105954_La Presidente Fabiola Fini sulle pagine di DoctorNew analizza le problematiche dei PS (002).pdf )

L'allegato è scaricabile solo se si è autenticati


Condividi: