Ultimo appuntamento del nostro ciclo di interviste dedicato a infermieri e triage, connubio messo in dubbio dal sindacato medico CoAS attraverso un controverso comunicato. Stavolta tocca a Giovanna Esposito, presidente FIMEUC (Federazione Italiana Medicina di Emergenza-Urgenza e delle catastrofi) per il biennoi 2016-2018, dirigente medico del reparto di Medicina e Chirurgia d'accettazione al Policlinico "Umberto I" di Nocera Inferiore (Asl Salerno), nonché componente del gruppo di lavoro ministeriale che ha aggiornato le Linee Guida su Triage e Obi.

"Premesso che il CoAS, a quanto mi risulta, non è un sindacato particolarmente rappresentativo della categoria, mi preme ricordare una cosa: il triage è infermieristico per legge sin dagli anni Novanta, con tanto di decreto del Presidente della Repubblica che lo riconosce come tale. Tornare nel 2019 su un concetto ormai pacifico da così tanto tempo mi sembra quindi anacronistico e non in linea con i progressi della scienza. Siamo davanti a una polemica sterile, frutto di un atteggiamento retrogrado che non fa bene a nessuno. [...]

Per continuare a leggere l'intervista, scarica l'allegato.


Allegato  ( 20191119145201_La dottoressa.pdf )

L'allegato è scaricabile solo se si è autenticati


Condividi: